• December, 2012

The Superficial Essence of a Deep Appearance

07 dec 2012

(…) Così in The Superficial Essence of a Deep Appearance, mosaici extra bizantini, di un milione di pillole svuotate e dipinte, si rivolgono direttamente allo spettatore e lo spingono verso l’opera d’arte, non per fargliela conoscere e/o ammirare, ma per la volontà di fargli ammettere le perplessità, gli entusiasmi e tutto quello non detto, ovvero quello che ancora non si è potuto o non si è riusciti a dire. (Lobodilattice.com)