• February, 2015

Modernità e campo dell’arte: geografie mobili, nuovi confini e nuove identità.

16 feb 2015

(…) così la gravosità lascia il posto alla leggerezza dei paperplane che ci ricordano la nostra infanzia quando fieri dell’aeroplanino appena creato provavamo a farlo volare scoprendo immediatamente dopo che non sarebbe mai stato in aria per più di qualche secondo e subito si sarebbe schiantato al suolo (EquipéCo)